www.valterborsato.it

La Funzione Lunghezza di Excel, esempi di applicazione

La Funzione LUNGHEZZA di Excel, restituisce quale risultato il numero di caratteri di una stringa di testo. Il risultato di Excel, come evidente nella sottostante immagine, può essere diverso a seconda della formattazione della cella: testo, numero o date.

La Funzione Lunghezza di Excel | Esempi di applicazione

Sintassi della Funzione LUNGHEZZA

Sintassi della Funzione Lunghezza
La Funzione LUNGHEZZA restituisce il numero di caratteri di una stringa di testo.
=LUNGHEZZA(testo)
Nella quale:
testo
: è il riferimento ad una cella o ad una stringa di testo di cui si desidera conoscere la lunghezza. Nel conteggio della lunghezza gli spazi vengono considerati come caratteri.
ATTENZIONE. Nel caso di formati numeri come la data o l'ora, Il risultato restituito dalla Funzione Lunghezza corrisponde alla dimensione del numero seriare con il quale Excel ha salvato il valore.
Nell'esempio rappresentato nell'immagine, il numero seriale che Excel applica alla data del 13/03/2016 è il numero 42442, nel caso delle ore 08:00 il numero seriale è 0.333333333333333 ecco perchè Excel restituisci per queste due voci rispettivamente un valore lunghezza pari a 5 e 17.

Per chiarimenti e approfondimenti sul numero seriale del formato data e ora si rimanda a: Calcolare le date in Excel; Sommare ore minuti

La Funzione Lunghezza può essere applicata per controllare la corretta lunghezza di eventuali codici imputati nel foglio di lavoro. Esempio verificare che il numero di caratteri di una partita iva o di un codice fiscale siano corretti.
La Funzione pertanto trova molto interesse nell'essere nidificata con altre funzioni soprattutto logiche.

Nidificare la Funzione LUNGHEZZA

Esempio. Si vuole controllare se la lunghezza del Codice Fiscale inserito nella colonna B corrisponde ai previsti 16 caratteri.
Nel test logico della Funzione SE, viene nidificata la Funzione LUNGHEZZA che verifica se il numero dei caratteri è uguale a 16. Nell'argomento se_vero della Funzione vengono inseriti due volte i doppi apici per non esprimere commenti, mentre nell'argomento se_falso viene proposto il messaggio di errore "CF ERRATO".
=SE(LUNGHEZZA(B3)=16;"";"CF ERRATO")

La Funzione Lunghezza di Excel | Nidificare la Funzione Lunghezza

Utilizzare LUNGHEZZA per gestire gli zeri iniziali e controllore codici numerici

Nei Fogli di lavoro di Excel, per alcune informazioni numeriche, può essere necessario inserire degli zero davanti a sequenze numeriche, (Esempio: Partita Iva o un prefisso di telefonico o codici di prodotti). Spesso questi codici vengono importati o restituiti da Excel senza i numeri zero iniziali poichè per impostazione predefinita vengono rimossi dal formato numerico.
Per questo tipo di valori potrebbe essere utile applicare una Formula che valuti la quantità di zero mancanti e quanti ne devono essere inseriti all'inizio della stringa.

Nell'esempio riportato nell'immagine sottostante, viene valutata l'ipotesi di dover correggere i numeri di partita iva inseriti nella colonna B che in due casi mancano dello zero iniziale. La Formula da impostare si basa sulla nidificazione della Funzione LUNGHEZZA all'interno di una Formula logica SE.
Essendo il codice della partita IVA composto da 11 caratteri, il test logico della la prima funzione valuta SE il numero di caratteri è uguale a 11. Nel caso fosse vero vuol dire che tutti i numeri della partita IVA sono stati inseriti. Nell'argomento Falso di questa prima funzione logica viene inserito un secondo Test logico che valuta se la lunghezza del codice è uguale a 10, se fosse vero vuol dire che manca uno zero iniziale e con un concatenazione viene aggiunto alla stringa numerica presente in colonna B. Nel falso della seconda funzione logica, con le stesse modalità precedente, si nidifica una Funzione se che valuta se la lunghezza della stringa è uguale a 9,nel qual caso, sempre con una concatenazione, si procede ad inserire due zeri. Ovviamente la Formula potrebbe successivamente considerare il caso di un numero ancora inferiori di caratteri presenti e di un numero maggiore di zero mancati.
=SE(LUNGHEZZA(B3)=11;B3;SE(LUNGHEZZA(B3)=10;"0"&B3;SE(LUNGHEZZA(B3)=9;"00"&B3;"")))

La Funzione Lunghezza di Excel | Utilizzare LUNGHEZZA per gestire gli zeri iniziali e controllore codici numerici

Ovviamente questo tipo di Funzione intervene solo nel caso in cui i valori mancanti siano gli zeri iniziale e non può controllare errori di omissione di altri numeri appartenenti al codice.
Lo stesso controllo potrebbe essere fatto con un Funzione che verifichi se il primo carattere è uno zero, nel caso fosse presente lo zero si considera corretto il codice. Qualora il primo codice non fosse lo zero con la Funzione Lunghezza è possibile conteggiare quanti caratteri mancano alla stringa. Questa seconda Funzione viene presentata nella sottostante immagine.
=SE(SINISTRA(B3;1)="0";B3;SE(LUNGHEZZA(B3)=10;"0"&B3;SE(LUNGHEZZA(B3)=9;"00"&B3;"")))

La Funzione Lunghezza di Excel | Utilizzare LUNGHEZZA per gestire gli zeri iniziali e controllore codici numerici

Indice Generale Argomenti: EXCEL - WORD & POWERPOINT